La difesa ha trovato il suo nuovo leader?

    L’avventura di Kostas Manolas al Napoli non è stata di certo semplice fino a questo momento: la sostituzione di un mostro sacro come Albiol, annessa alla peggiore annata degli azzurri da 10 anni a questa parte, hanno rappresentato due ostacoli quasi insormontabili al suo ambientamento sotto l’ombra del Vesuvio.

    Nonostante ciò, gli errori singoli del greco sono stati minimi e nelle ultime settimane, nonostante l’emergenza totale del reparto difensivo, l’ex Roma si è eretto sempre più a colonna portante del quartetto arretrato.

    Prove solide, culminate con la prestazione perfetta offerta contro la Lazio, in cui il numero 44 ha messo in mostra tutto il suo repertorio: aggressività, velocità, solidità, lasciando le briciole a clienti scomodi come Immobile e Correa.

    In una stagione di transizione, che forse aprirà alla cessione di Koulibaly, i partenopei potrebbero già aver trovato il nuovo leader difensivo.