Ospina racconta: “Amo giocare con i piedi, Meret è il futuro. Ecco cosa apprezzo di Gattuso”

    David Ospina, portiere colombiano in forza al Napoli di Gattuso, ha parlato così ai microfoni di Sky Sport:

    Essere il portiere ha sempre portato delle complicazioni, un giorno sei un supereroe e la partita dopo sei il colpevole. Per questo motivo bisogna tenere sempre i piedi per terra”.

    Amo giocare con i piedi, prima di fare il portiere giocavo in attacco. In sudamerica siamo tutti un pò così, infatti tra amici gioco sempre in avanti”.

    Dobbiamo iniziare a fare punti, solo così possiamo ribaltare e riscattare questa pessima prima fase di stagione. Siamo pieni di ragazzi talentuosi e non ammissibile restare così indietro in classifica”.

    “Meret? Alex è un gran talento, è un piacere lavorare con lui e con Karnezis. Ha prospettive per diventare tra i migliori portieri italiani. Lui, Donnarumma e Sirigu sono per me sul podio”.

    Gattuso? Quando giocava aveva grinta e adesso che allena sta cercando di trasmetterci gli stessi valori. Crede molto nel duro lavoro e noi sappiamo che solo facendo così, solo mettendo in atto le cose che proviamo in allenamento, possiamo dimostrare quanto valiamo”. 4

    Tre partite al San Paolo? Un pò d’angoscia la avvertiamo, ma dobbiamo smentire i mugugni e ricominciare a vincere sia in casa che fuori. Non so se arriveremo al quarto posto, ma abbiamo 19 partite davanti e può succedere di tutto. Adesso abbiamo la Fiorentina nel mirino, nulla di più”.