Ancelotti: “Risultato importante per ripulire l’ambiente dalle scorie. Mili sta ritrovando condizione e fiducia. Su Ibra…”

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria per 2-0 contro il Verona. Queste le sue parole:

“Il risultato è importante per ripulire l’ambiente dalle scorie delle scorse partite. Seconda parte ben controllata, il Verona è una squadra fisica che gioca molto sui duelli individuali, nel primo tempo abbiamo sofferto un po’, ma la gestione della ripresa è quasi impeccabile. Partita di maturità, più che di qualità. Alcune volte non abbiamo i tempi giusti sull’uscita esterna e soffriamo, ma nel secondo tempo gestione difensiva migliore“.

Su Milik: “Ha avuto un problema fisico che ha risolto da poco, sta ritrovando fiducia e condizione, il gol in nazionale l’ha sbloccato, è stato importante per lui. Anche Llorente ha fatto benissimo quando è entrato.

Di Lorenzo? E’ un calciatore molto importante, una sorpresa. Sorprende tutte le volte che lo vediamo in azione, sa fare tutto con molta chiarezza e umiltà. Fa le cose semplici, per questo gli vengono bene”.

Sulle rotazioni: “Abbiamo la fortuna di avere giocatori completi che possono ricoprire più ruoli in campo, dipende dall’interpretazione e dalla strategia che vogliamo adottare nella partita. Zielinski più efficace di Fabian a sinistra perché rientra col destro e, viceversa, Fabian meglio a destra del polacco perché può rientrare col sinistro. rientra. Le idee della squadra sono molto chiare, nonostante si pensi che cambiando tanto non dia identità alla squadra”.

Su Insigne: “Discorso Insigne chiuso già dopo la tribuna di Genk. La sua serenità fa bene al gruppo perché è il capitano azzurro”.

Operazione Ibra?Ancora non è partita, lo chiamo stasera (ride, ndr). Guardando le statistiche della MLS, in 29 partite stagionali ha fatto 30 gol e in 58 totali ha siglato 53 reti, lo seguo molto per affetto. Domani dopo che l’avrò chiamato vi dirò tutto”.