Ass. Borriello, nuovamente a KKN: “Convenzione? Stiamo ancora aspettando la società. Polemica inutile”

    L’assessore allo Sport al Comune di Napoli, Ciro Borriello, nuovamente intervenuto a Radio Kiss Kiss Napoli, ha risposto ad altre domande riguardo la questione spogliatoi dello stadio San Paolo:

    “Il ritardo è dovuto per la scelta delle vasche ed è stato tutto concordato con il Calcio Napoli che aveva scelto di giocare le prime due fuori casa. Se il Napoli, avesse scelto diversamente, cioè di giocare in casa una delle prime due, non avremmo avuto problemi. Questa è una polemica inutile, non ci interessa nemmeno chi ha fatto il comunicato. Il perchè di tutto questo ancora non sono stato capace di capirlo. Comunque, la cosa più importante è che, il Calcio Napoli, settimana prossima, verrà a firmare la Convenzione. In caso contrario, andremo in difficoltà per farli giocare”.

    “La Convenzione è stata approvata il 17 luglio, aspettiamo che la società azzurra venga a firmare. Non capisco il motivo di questa polemica, specialmente se siamo alla vigilia di una data importante. Il rapporto sarà sempre lo stesso, chiediamo il rispetto delle norme al club come facciamo con i napoletani. Noi li stiamo aspettando dal 17 luglio, ancora non sono arrivati”.

    La squadra rischia di non giocare a Fuorigrotta? “Gli azzurri continueranno a giocare al San Paolo, al limite ci pagano la percentuale sulla gara singola ed andiamo avanti. Lo stadio è stato ristrutturato con soldi pubblici, la società non ha speso niente!”.

    “La nuova scritta nei distinti sarà formata da 170 sediolini. Per la Sampdoria saranno regolarmente funzionanti i tabelloni”.