Ancelotti a Sky: “Brutta partita al di la del risultato. Questa la chiave tattica del match, su Koulibaly e Fabian…”

Un altro 4-3 per il Napoli dopo la trasferta di Firenze; stavolta però il risultato è finito in favore degli avversari. Dopo una gara al cardiopalma, la Juve si è imposta sugli azzurri all’Allianz Arena grazie alla sfortunata autorete di Kalidou Koulibaly in pieno recupero. I bianconeri hanno dominato nel primo tempo, andando a riposo sopra di due goal, poi dopo il 3-0 di Ronaldo gli uomini di Ancelotti hanno trovato le energie fisiche e mentali per reagire, riuscendo a rimontare lo svantaggio. Anche se fosse finita in pareggio, Carlo Ancelotti sarebbe rimasto contrariato dalla prestazione dei partenopei, come testimoniato dalle sue parole nell’intervista post gara:

Ieri in conferenza aveva parlato di ‘test’. Alla fine, al di la del risultato, che test è stato per il Napoli? “Non positivo. Abbiamo giocato male per un’ora, è vero che nonostante il 3-0 siamo riusciti a rimanere in partita, ma poteva finire 3-3 come 4-3, ciò non avrebbe cambiato molto ai fini della prestazione del Napoli, che a mio parere non è stata sufficiente”.

La sua squadra è cambiata molto nel secondo tempo, sia con i cambi che a livello tattico. La reazione dei suoi è dovuta solo a quello, o è stata anche una reazione d’orgoglio? “Ho cambiato perchè sul 2-0 siamo andati in difficoltà sui contropiedi della Juve, non abbiamo avuto più il controllo della partita. Ho messo dentro due giocatori nuovi sia per questione di freschezza fisica che per il pericolo delle ammonizioni. Lozano è stata una mossa per dare più peso all’attacco”.

Ci sono state molte scelte tecniche sbagliate da parte dei giocatori del Napoli, spesso anche riconosciute dagli stessi, come Koulibaly che si scusava per un lancio sbagliato o Allan che faceva mea culpa dopo un appoggio impreciso. Sembra che alcuni automatismi non abbiano funzionato. E’ vero che siamo ancora all’inizio, ma tutti questi errori di concetto non passano inosservati. “Si, è vero, abbiamo fatto alcuni errori che hanno permesso agli avversari di pressare alto, di crearci problemi, gli abbiamo fatto acquisire coraggio e fiducia in mezzo al campo. I loro centrocampisti hanno giocato molto bene, lasciando però spazio a Fabian, che noi non siamo riusciti a servire a dovere. Gli spazi c’erano, ma non abbiamo saputo sfruttarli e in avanti il pressing è riuscito troppe poche volte. Nei loro goal la nostra difesa era piazzata, c’erano 8 giocatori in area: le marcature devono essere più strette.”

Fabian era in difficoltà? “Come ho detto non siamo riusciti a trovarlo, nel secondo tempo ho detto a Lozano di giocare in quella zona di campo perchè c’era meno pressione, ed è riuscito a fare male”.

Perchè tutti questi goal subiti? Koulibaly e Manolas sono potenzialmente una delle coppie difensive più forti del campionato. “La fase difensiva è un problema collettivo, non individuale. Bisogna fare dei sacrifici, e in questo momento lo stiamo facendo poco”.

Sei sorpreso dalla crescita esponenziale della Juve a livello di gioco in una sola settimana? “No, la Juve è una squadra con un organico formidabile, fatto da giocatori di qualità e carattere, quindi non mi sorprende affatto. Ciò gli permette di dare sempre il 100% nelle grandi sfide. Se possiamo competere? Si, ma oggi abbiamo perso un’occasione iniziando a giocare quando la partita era ormai compromessa. La prima ora di gioco lascia l’amaro in bocca”.

Mister, ti vedo parecchio deluso. “E’ normale essere delusi quando non si vince, ma oggi sarei stato deluso anche se avessimo pareggiato. Non cambia molto un punto in più o in meno per noi, certo la Juve ora ne ha 3 in più. Indipendentemente dal risultato le mie considerazioni sarebbero state le stesse, adesso bisogna lavorare e ritrovare la forma migliore”.

Ha notato l’abbraccio di Chiellni a Koulibaly a fine partita? “E’ stato un bel gesto, Kalidou avrà tutto il tempo di riflettere e di entrare nella condizione migliore durante la sosta, visto che non partirà con la Nazionale”.

Articolo precedenteAncelotti in conferenza: “Malissimo nel primo tempo, bene nel secondo. Sono dispiaciuto per un aspetto. Su Insigne e Lozano…”
Articolo successivoPAGELLE MN – Decisivo Koulibaly, questa volta in negativo! Di Lorenzo e Lozano anima del Napoli.