ADL: “Se giochiamo di squadra possiamo vincere! In Champions abbiamo avuto partite più difficili e su Ancelotti…”

Alla fine del pranzo avvenuto da poco al Palazzo Petrucci tra i dirigenti dell’Arsenal, ADL e il figlio Edo, il patron azzurro ha rilasciato alcuni dichiarazioni ai giornalisti che erano presenti fuori dalla struttura sul fatidico incontro di stasera: “Sono molto soddisfatto dei miei ragazzi, hanno fatto una buona stagione ed essendo molto lunga è inevitabile che alcune partite vengano prese con un po’ di superficialità. Non mi sono disperato ho piena fiducia in questa squadra e in Ancelotti.

Abbiamo imparato martedì che anche con Ronaldo si può uscire contro squadre anche meno blasonate. Per questo mi aspetto una grande partita giocata da tutta la squadra, dal primo all’ultimo. Partite come queste bisogna saper leggerle e sapersi adattare in corso alle situazioni che si vengono a creare. Solo se siamo compatti riusciremo a farcerla. Si vince tutti insieme.

Partite come quella giocata ieri all’Eithad mi fanno capire ancora di più quanto il calcio italiano si lontano anni luce rispetto a quello inglese. Nel nostro campionato ci nascondiamo troppo dietro i tatticismi, non affrontiamo gli avversari a viso aperto. E’ proprio questo il pericolo numero uno di affrontare una squadra di Premier.

Ancelotti non l’ho ancora sentito. Lo incontrerò direttamente alle 18.30 anche se francamente non ho granchè da dirgli. Abbiamo affrontato un girone di ferro e proprio come quando c’era Benitez siamo usciti a testa altissima. Forse abbiamo preso un po’ sottogamba i gunners all’andata, se ci concentriamo dal primo secondo però possiamo rimontarli e magari perchè no, regalare una bella sorpresa ai nostri tifosi!”