PAGELLE MN – Il Napoli cade a Salisburgo ma si qualifica. Milik-Mertens in perfetta sintonia. Sconnesso Allan!

    194

    Salisburgo-Napoli è stata una partita difficile per gli azzurri che dovevano fare i conti con una difesa rimaneggiata, ma forti del risultato dell’andata. I partenopei riescono però a passare il turno nonostante la sconfitta per 3-1. Queste le pagelle di MondoNapoli.it:

    MERET 6: Non può molto sui gol e la sua resta nel complesso una buona prova. Decisivi i suoi interventi dell’andata ai fini della qualificazione.

    HYSAJ 5,5: Inizia bene, trovando diverse sgambate sulla fascia destra. In difficoltà nella seconda parte di gioco, dove con la restante parte della difesa, soffre le avanzate austriache.

    CHIRICHES 6: Come rientro dall’infortunio non è assolutamente male la sua prestazione. Sicuramente la difesa rimaneggiata non lo aiuta ad esprimersi al meglio, ma la sua prestazione resta positiva nonostante il risultato. Specie in una serata che si prospettava ostica (MALCUIT dal 78′: s.v)

    LUPERTO 5,5: Una buona prestazione del giovane difensore che si fa trovare pronto ancora. Anche lui come gli altri soffre le imbucate e sbaglia sul gol del 2-1.

    MARIO RUI 6,5: Lotta e fa i conti con un Lainer in ottima forma. Per lui un compito non facile ma riesce discretamente a fare quel che deve. E’ proprio da un suo traversone che scaturisce il rimpallo che gioverà Milik per lo 0-1.

    ALLAN 5: Per il brasiliano una prova di sostanza ma ancora poco convincente. Costretto a fare da scudo ad una difesa rimaneggiata. Poco incisivo nella fase di palleggio dove clamorosamente sbaglia un passaggio, lanciando in porta il Salisburgo, che proprio sugli sviluppi di quest’azione troverà il pari con Dabbur!

    FABIAN 6,5: Ennesima prova che lo conferma importantissimo per la manovra del Napoli. Scambia bene con Zielinski nel primo tempo, partecipando all’azione del gol, poi colpisce un palo dalla lunga distanza. Conclusione che avrebbe meritato sicuramente di più

    ZIELINSKI 6: Sprinta, cambia passo, poi rallenta. Il Napoli questa sera somiglia molto a Zielinski. La prova del polacco rimane buona, considerando anche che è un suo passaggio che porterà Mario Rui a metterla in mezzo per Milik e trovare lo 0-1 (DIAWARA dal 74′, 5,5: entra per contenere, ma risulta ancora goffo e poco incisivo).

    CALLEJON 5,5: Una partita in cui deve contenere e può sprintare poco in avanti. Mancano i suoi guizzi, ma l’importante questa sera era la qualificazione.

    MERTENS 6,5: La coppia con Milik si dimostra ancora letale. Il belga gira a memoria intorno al polacco anche in una serata in cui attaccare non era proprio necessario. Trova un corridoio nel primo tempo proprio per Milik, che è spettacolo per gli occhi, si muove bene sul centro sinistra e prova (per quel che può) diversi guizzi. (YOUNES dal 88′: s.v)

    MILIK 7: 17 gol stagionali. Quello di questa sera decisivo. Avrebbe potuto fare di più ma rimane il migliore perché c’è nel momento che conta. Segnare era fondamentale e Milik risponde ancora una volta presente, scrollandosi ancora da dosso le critiche.