Repubblica: “Sul rosso punita l’intenzione”. Ma c’è un precedente…

    “Il portiere protesta e si professa innocente, il contatto in tv è stato impercettibile se non inesistente. Rocchi ha punito comunque l’intenzione e non è andato a rivedere il monitor”, commenta così il presunto contatto Meret-Ronaldo l’edizione odierna di Repubblica.

    Situazione simile, se non identica a quella vissuta nel 2007 da Zalayeta e Buffon: il risultato fu lo stesso, fallo sanzionato, ma, ciò che conseguì a quell’episodio, fu un’enorme processo mediatico ai danni dell’attaccante azzurro che venne addirittura squalificato grazie all’ausilio della prova TV.

    Considerando quindi tutto il contorno sorge spontanea la domanda: per regolamento, il fallo c’era o no? Ma soprattutto, perché non consultare la VAR in modo da analizzare un episodio così importante e decisivo?

    Servirebbe chiarezza.

    Articolo precedenteIl Salisburgo studia il Napoli: messaggio social dei prossimi avversari in EL
    Articolo successivoZielinski ancora una volta tra i migliori: il polacco sempre più leader del Napoli