Sky, Ancelotti: “Dispiaciuto per il risultato ma un aspetto mi rassicura. Pochi tifosi? Penso questo”

1728

Il match fra Napoli e Torino è terminato con un deludente 0 a 0 per gli azzurri. Le occasioni sprecate sono tante, il Napoli pareggia per la terza volta nelle ultime quattro partite. Il tecnico azzurro, Carlo Ancelotti, scuro in volto risponde alle domande dei microfoni di Sky:

Cosa vi è mancato questa sera, cattiveria o forse un po’ di fortuna?? E’ mancato il gol, come nella partita di Firenze. Se la squadra gioca in questo modo, c’è determinazione, cattiveria, motivazione, manca il gol. Non si può accettare di non aver segnato dopo circa venti palle gol in due partite. Non posso accettarlo. Dobbiamo migliorare nella finalizzazione, i cross, i tiri da fuori, tutto con serenità ma non dobbiamo fare di tutta l’erba un fascio perché la squadra gioca bene, sfido chiunque a dire il contrario. E’ mancato il gol nelle ultime partite”.

Inconsciamente può condizionare la posizione di classifica in questa “terra di mezzo” ? “No. Non siamo in una terra di mezzo, siamo in una posizione ottima di classifica. La squadra dimostra motivazione nel gioco, se guardiamo il risultato si può dire che la squadra non è motivata ma nel gioco la squadra dimostra di essere molto motivata, determinata e concentrata. Molto più semplice dire che dobbiamo fare più gol. Come detto, non è possibile non segnare con diciotto palle gol”.

Tu che hai visto, data la tua esperienza, molte crisi di attaccanti e sai come risolverle, i dettagli di cui parlavi è un discorso per gli attaccanti o riguarda tutta la squadra? “Riguarda tutti. L’attaccante arriva su un cross ben fatto, su un passaggio ben fatto, su un contropiede ben fatto, non è un discorso solo di attaccanti”.

Le occasioni le create, il gioco c’è, allora manca un po’ di serenità agli attaccanti? “No, dobbiamo solo finalizzare meglio. Non è solo un problema di attaccanti, anche giocatori che arrivano da dietro hanno avuto occasioni, come Callejon e Zielinski. Dobbiamo migliorare tutti sotto porta”.

Va migliorata la questione tecnica, così migliori il gioco di squadra? “E’ una questione anche tecnica. Un cross ben fatto, un passaggio ben fatto è anche questione tecnica, questa è fuori dubbio”.

Chi si deve convincere a Napoli per fare uno stadio nuovo, dallo stadio la Juventus trae molto e non solo soldi? “Non di certo al nostro presidente. Il problema degli stadi è generale non è solo nostro. In casa siamo la squadra con più punti, dobbiamo entrare nello specifico di queste due partite dove è mancato il gol con diciotto palle gol create”.

Per risolvere il problema degli attaccanti, prima li facevi segnare a fine allenamento tanti gol, continui con questa tattica? “Gli attaccanti fanno sempre un lavoro specifico. A fine allenamento facciamo tanti tiri, cross, sono molto contento della loro professionalità, non ho nulla da rimproverare. Tutti teniamo a fare meglio, ma è un piccolo dettaglio. Ci soffermiamo molto su questo dettaglio, ma poi c’è tutto il resto. E’ una squadra che, a mio parere, gioca molto bene a calcio. Sono dispiaciuto per il pareggio, possiamo prendercela solo con noi stessi”.