CorrSport – Col Chievo sarà un Napoli da turnover, Stella Rossa e sosta obbligano Ancelotti a fare delle scelte: i possibili undici

L’edizione odierna de Il Corriere dello Sport parla della sfida di campionato tra Napoli e Chievo prevista per oggi al San Paolo, con gli azzurri che dovranno far fronte ad un triplice ostacolo: da un lato la voglia di far bene del neo-tecnico Di Carlo, all’esordio sulla panchina dei veneti; dall’altro la ‘trappola’ sosta, con diversi giocatori rientrati dai ritiri delle nazionali da pochi giorni, e intanto la mente dei ragazzi che va alla sfida-qualificazione di Champions con la Stella Rossa… Ecco i possibili 11 di Carlo Ancelotti, che dovrà dunque attuare un massiccio turnover per non incappare in spiacevoli situazioni:

“Il Chievo, la Stella Rossa: ma fossero soltanto loro due i tormenti, perché il calcio è anche altro e la sosta, la chiamano così, è il più grosso inganno che ci sia. La formazione resta un rebus, è chiarissimo, però qualcosa è possibile intravedere lasciando che arrivino suggerimenti dalle casacchine, da sedute che hanno avuto un senso e che qualcosa indicano:

per esempio, più Karnezis che Ospina tra i pali, nello spirito di una rotazione che alimenti l’autostima e le motivazioni di chiunque; più Ounas che Fabian Ruiz a sinistra, per avere un uomo che sappia far male e creare la superiorità contro un avversario presumibilmente moderato e dal quale Di Carlo, che debutta sulla panchina veronese, sognerà equilibri e coperture.

Per il resto sarà un Napoli che agirà per somigliare in qualcosa a quello con l’Empoli, con Malcuit a destra e probabilmente Mario Rui a sinistra, con Albiol e Koulibaly centrali; con un centrocampo che riparte da Callejon sulla propria corsia, che consentirà ad Allan di rifiatare sistemando Rog e Diawara in mediana; e davanti, visto che Mertens ha preso una botta in allenamento e che, comunque, Milik garantisce la sua presenza, il tandem diventerà italo-polacco, con Insigne a far da partner al gigante dell’Est”. 

Articolo precedenteGazzetta – Cori contro Napoli a Udine e a Torino, il presidente Gravina furioso: “Faremo rientrare le squadre negli spogliatoi!”
Articolo successivoGazzetta celebra Insigne: “Una garanzia per i compagni, con Koulibaly e Allan è l’inamovibile! Ed oggi col Chievo mette Ronaldo nel mirino…”