PAGELLE MN – Che Fabian! Bene Mertens, flop Milik e Zielinski

311

OSPINA 6: Pochi interventi per il colombiano, eccetto qualche uscita sui cross avverarsi. Sul gol poteva fare qualcosa in più, ma la colpa non è sua

HYSAJ 5: Prestazione non irresistibile la sua, lotta con fortuna alterna con Lazovic fino al momento della sua uscita (81′) per far spazio ad un terzino di spinta come Malcuit. Incide molto sul voto l’errore in chiusura su Kouamè che ha portato al vantaggio rossoblu

ALBIOL 6: Partita attenta del roccioso centrale, non imposta come vorrebbe per via delle condizioni del campo ma dalle sue parti non si corrono troppi pericoli. Qualche responsabilità sul gol subito ce l’ha però anche lui

KOULIBALY 6,5: Il “K2” si è rivelato anche stavolta una vetta difficile da scalare per chiunque gli si pari difronte, ma in alcune circostanze il giovane e talentuoso Kouamè è riuscito nell’impresa. Rinuncia alle solite scorribande nella metà campo avversaria che abbiamo visto nel primo tempo poichè il terreno di gioco nella sua zona diventa impraticabile

MARIO RUI 6: Una prima frazione di gara propositiva, spinge perenne sulla corsia mancina, poi si arrende anche lui alle innumerevoli pozzanghere che giacciono dalle sue parti e si limita ad una partita di contenimento

CALLEJON 5,5: Poco lucido in alcune situazioni, sgroppa come sempre sulla fascia di competenza ma risulta poco incisivo là davanti

ALLAN 6: Il solito leone sulla mediana, ma quest’oggi i palloni che recupera sono pari a quelli che perde, poteva fare di più in fase offensiva

HAMSIK 5: Partita in chiaroscuro del capitano, che si limita al fraseggio orizzontale finchè la pioggia glielo permette. Impreciso su un paio di conclusioni

ZIELINSKI 5: Continua un momento non esaltante del polacco, la tecnica e i colpi non gli mancano indubbiamente ma sta sta facendo fatica a metterli in mostra, come questa sera. Perde il pallone che dà il la all’azione del gol del Genoa

MILIK 5: Da un polacco all’altro, da una brutta prestazione ad un altra. Il numero 99 fatica a trovare la continuità del gol, questa sera complice anche il portiere dei Grifoni che con un guizzo gli nega la via della rete

INSIGNE 6: Parte benissimo con buone giocate, movimenti e colpendo un palo, poi si innervosisce (ammonito a gioco fermo per proteste) e cala nella ripresa. La scusante è che per via del terreno di gioco non riesce a proporre calcio come vorrebbe e come gli è spesso riuscito questa stagione

DALLA PANCHINA

RUIZ 7: Senza dubbio il migliore tra le fila del Napoli, entra al posto di un opaco Zielinski e cambia la partita: qualità, grinta e gol gli valgono il premio di man of the match

MERTENS 6,5: Ancelotti inserisce anche lui nella ripresa per dare vivacità all’attacco azzurro, e il folletto belga lo ripaga con un assist perfetto per Ruiz, condito da altre buone giocate

MALCUIT S.V.