Totò Di Natale sugli attaccanti del Napoli: “Insigne è sulla buona strada, bravo Mertens a mettersi in discussione”

Antonio Di Natale, ex attaccante dell’Udinese nativo di Napoli, è stato il protagonista di una lunga intervista oggi in edicola sulle pagine del Mattino. Nel passo che vi proponiamo di seguito, l’ex bomber della nazionale italiana parla dell’attacco del Napoli, dicendo la propria sul momento di Lorenzo Insigne e sulla corsa a due tra Milik e Mertens.

Oggi non ci sarà Insigne per un problema fisico, ma le piace la sua nuova collocazione tattica da prima punta? “Sono contento per lui ed è stato bravo Ancelotti a farlo giocare più attaccate perché gli permette di vedere la porta più lucidamente. Da esterno nel 4-3-3 devi fare tutta la fascia e consumi energie. Scherzando gli dicevo sempre che giovava troppo per i compagni: Fai bene, ma se sei un attaccante a fine campionato devi portare a casa i numeri, cioè i gol. Devi fare 15 reti di media. Ora è sulla buona strada. È un ragazzo che si è messo in discussione”.

Non è facile per un napoletano giocare nel Napoli? “Ci rimane male quando non fa gol e prende i fischi, ma i tifosi lo adorano e lui dimostra sempre il suo affetto”.

E cosa pensa del dualismo Milik-Mertens? “Sono scelte dell’allenatore e sono cose anche normali quando hai tanti campioni. Ancelotti dimostra di far giocare tutti. Bravo Mertens a mettersi in discussione perché quando entra fa sempre benissimo, l’anno scorso ha fatto un campionato pazzesco”.

Articolo precedenteUdinese-Napoli, Piotr Zielinski protagonista di una novità assoluta
Articolo successivoPsg, Neymar non convocato in campionato: il piano del club in vista del Napoli