Il Mattino – Situazione Stadio San Paolo: si valuta la pace tra Adl e Comune

212

La convenzione è ormai scaduta e quindi non è possibile più firmarla. Ma il Comune di Napoli sta valutando un piano B per stipulare una pace con la Società di Aurelio De Laurentiis. Secondo l’edizione odierna de Il Mattino, un primo riavvicinamento tra il patron azzurro ed il sindaco di Napoli c’è stato dopo che il presidente del Napoli ha ricevuto il crono-programma dei lavori che si effettueranno allo Stadio San Paolo nei prossimi mesi. Adesso il secondo passo del Comune sarà quello di far firmare una sorta di contratto alla società azzurra con il quale il club garantirebbe al comune una cifra annuale forfettaria oltre al 10% sugli incassi. Un contratto che eviterebbe ogni tipo di contenzioso e farebbe risparmiare qualcosa anche al Napoli che arriverebbe a pagare, in un anno, circa 4-5 milioni: di più rispetto all’1 milione della convenzione ma molto meno rispetto a quanto dovrebbe pagare adesso che la convenzione non è stata firmata.