Gazzetta – Sorteggio Champions, da Ancelotti a Cavani e non solo… quanti intrecci dall’urna di Montecarlo per il Napoli

Una sorta di segno del destino: il PSG di Cavani, Ancelotti, il Liverpool, tutti i pezzi del puzzle che ha accompagnato l’estate ‘napoletana’ si ricongiungono tutto ad un tratto nell’urna di Montecarlo, pronti a regalare al nuovo Napoli di Carletto un girone di qualificazione infuocato. Il tema è affrontato nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport che parla dei retroscena e degli intrecci che accompagneranno le prossime sfide di Champions del girone C:

“Cavani scelse proprio il Psg per continuare a suon di gol l’opera di Ancelotti. Lasciò da idolo un Napoli che non ha mai dimenticato, e che l’anno prima aveva trascinato fino agli ottavi di Champions… Germogli di una crescita virtuosa, ora affidata ad Ancelotti che tralaltro prima di firmare con De Laurentiis è stato tra i nomi caldi per il post Emery al Psg. Ancelotti sembrava potesse riprendersi la panchina lasciata libera dal basco, ma l’emiro ha scelto il tedesco Tuchel, con l’ex Borussia che ha messo Neymar e non Cavani al centro del suo progetto. Anche per questo ad inizio mese i tifosi partenopei, ingannati da voci di mercato, hanno atteso invano il Matador a Capodichino, nell’illusione di farne di nuovo un idolo. Al San Paolo tornerà da idolo parigino, ma col cuore un po’ napoletano…”

Articolo precedenteVerso Sampdoria-Napoli, potrebbe esserci un cambio a centrocampo per gli azzurri rispetto alle prime due uscite
Articolo successivoCdM – Napoli club, trasferta di Genova all’insegna della solidarietà: pronta una bellissima iniziativa per gli sfollati colpiti dalla tragedia del ponte Morandi