CorrSport sul vice Hysaj: “Per Lainer ballano ancora dei milioni, se dovesse saltare ci sono tre alternative di cui una ‘mondiale'”

Risolta la questione portiere, la sensazione è che l’attenzione di Cristiano Giuntoli ora si sposti totalmente sul rafforzamento delle fasce laterali. L’esterno del Salisburgo Lainer resta il primo obiettivo, ma l’affare è diventato più complicato di quanto sembrasse e il Napoli ha già pronte diverse alternative in caso di fumata nera per l’austriaco. L’edizione odierna del Corriere dello Sport rivela i possibili scenari per la fascia destra:

“In ordine cronologico e anche gerarchico, Stefan Lainer è il fluidificante o l’esterno basso, chiamatelo come vi pare, destinato ad andare ad occupare, insieme ad Hysaj, la corsia di destra del Napoli che verrà: poi, e succede, qualcosa dev’essersi messo di traverso e in casi del genere, si sa, diventa aritmeticamente una questione di soldi. Il Napoli ha fatto un passo avanti, era arrivato a dieci milioni ed è atterrato sino ai dodici, ma la Red Bull Salisburgo s’è inchiodata ai quindici e non ne vuole sapere: sarà per questo che Giuntoli ha lanciato un aut aut e poi ha ricominciato a guardarsi intorno. Ma Lainer rimane in nettissimo vantaggio e dopo un mese di tira e molla si finirà per approdare ad una soluzione che possa appagare tanto chi compra quanto chi cede.

Però l’elenco dei laterali difensivi, bravi a spingere ma anche a coprire, non è mai finito nello scantinato, ecco le possibili alternative: l’altro nome, più recente, del quale ieri v’abbiamo raccontato è Benjamin Pavard: ha ventidue anni, gioca nello Stoccarda, sa fare il centrale (bene) e gol straordinari come quello di ieri, nell’ottavo tra Francia e Argentina, prodezza indimenticabile e che rischia d’avere un peso anche nella valutazione. Altrimenti, e sempre in Francia, al Saint Etienne, c’è un giovanotto d’origine del Gambia ma con doppio passaporto, anche svizzero, che si chiama Saidy Janko (23 anni a ottobre): ma viene dopo, dopo Hysaj, dopo Lainer e, nel caso, dopo Meunier e Pavard…”.

Articolo precedenteLuperto, Ciciretti, Insigne Jr., Grassi e Inglese: che ne sarà di noi? Dimaro l’occasione per tutti di tingere il proprio futuro d’azzurro
Articolo successivoCondizioni ginocchio Ghoulam: filtra ottimismo, le ultime