CALCIOMERCATO – Meret e il Napoli, ne è valsa la pena? Tutti gli affari delle altre Big

Sembra essersi ridotta ad una semplice questione di ore la distanza che separa il Napoli dall’abbracciare Alex Meret.  L’ex Spal, in coppia col ben più navigato Orestis Karnezis, sembra essere destinato a difendere i pali del Napoli per la stagione alle porte. La scelta di Giuntoli e soci è ricaduta su un portiere giovane e di sicura prospettiva, per il quale l’attenzione da parte di mezza Europa ha portato il costo dell’operazione a lievitare fino ai 35 milioni complessivi.

Che sia troppo? O invece ne è valsa la pena? Il Napoli, ovviamente, non è l’unica squadra ad essersi mossa in questa finestra di mercato per rinforzare il proprio parco portieri. Questi primi scampoli di calciomercato hanno infatti già regalato numerosi trasferimenti di numeri 1, con i loro pro e i loro contro da valutare molto attentamente.

Iniziamo dall’Italia, dove Juventus e Fiorentina su tutte hanno portato a termine affari dall’indiscutibile peso tecnico-tattico. Dopo l’addio di Buffon, la Vecchia Signora si è assicurata di fatto le prestazioni di Mattia Perin. ancora 25enne, il calciatore ha lasciato Genoa per una cifra pari a soli 12 milioni più bonus, complici i buoni rapporti tra le società. Sul giocatore aleggia ancora qualche minima e legittima incognita relativa alle condizioni di salute, dopo i problemi ravvisati in passato al legamento crociato di entrambe le gambe. Colpo grosso anche per la Fiorentina, che con 8.5 milioni si è assicurata l’ex Tolosa Lafont. A 19 anni il ragazzo ha già collezionato 100 presenze il Ligue 1, esordendo nel massimo campionato all’età di 16 anni e 10 giorni. Nei prossimi giorni il Ds Corvino farà in modo da affiancargli un portiere dalla maggiore esperienza, portando a termine così un’operazione molto vicina a quella conclusa dal Napoli.

CAPITOLO ‘RIMPIANTI’ – C’è poi quella lunga schiera di portieri seguiti e inseguiti dagli azzurri nelle scorse settimane. Tutti, o quasi, hanno avuto modo di accasarsi altrove. Rui Patricio, complice il volere di un certo Jorge Mendes, ha firmato come parametro zero per il Wolverhampton, neopromosso in Premier; Brendt Leno è diventato un nuovo giocatore dell’Arsenal per 25 milioni di euro, mentre il giovanissimo Lunin si è accasato al Real Madrid per un esborso che, tra bonus e parte fissa, arriva a toccare quota 12,5 milioni.