Napoli e Verona, disastroso il bilancio dopo gli scontri di ieri: agguato in stazione e diversi agenti feriti, la ricostruzione

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport prova a ricostruire la dinamica degli scontri avvenuti nel pre-partita di Napoli-Verona, due tifoserie tra le quali corre tutt’altro che buon sangue, raccontando della tentata aggressione ai supporters ospiti al loro arrivo a Napoli:

“I fatti si sono verificati a ora di pranzo, quando un gruppo di oltre cento tifosi del Napoli è sbucato fuori dalle Case Nuove in zona corso Arnaldo Lucci e ha provato a scagliarsi contro gli ospiti. Le forze dell’ordine stavano proteggendo l’arrivo dei sostenitori del Verona all’esterno della stazione centrale, creando non pochi problemi alla circolazione delle auto che è rimasta bloccata per diverso tempo.

Gli incidenti sono andati avanti per circa quindici minuti e il bilancio non è da sottovalutare: cinque gli agenti feriti nel tentativo di creare uno sbarramento volto ad evitare contatti tra le opposte fazioni. Sono state necessarie diverse cariche per respingere gli ultrà, armati di spranghe, cinghie borchiate e mazze da baseball e che hanno inscenato un fitto lancio di pietre.

Non finisce qui, si è rischiato l’incendio quando alcuni tifosi hanno lanciato dei petardi nei cassonetti dei rifiuti; un tifoso azzurro è stato denunciato e sono in corso le indagini della Digos per identificare i responsabili dell’accaduto. Le due tifoserie non si sono risparmiate nemmeno Al San Paolo, quando tre fragorose bombe carta sono state lanciate sul settore ospiti, protetto da una gabbia metallica…”.

Articolo precedenteGazzetta sul Napoli: “Un rullo compressore che concede poco o nulla, il risultato poteva essere addirittura più rotondo…”
Articolo successivoCorrSport – E’ rebus Verdi, il giocatore è dinanzi ad un bivio: la situazione