RILEGGI IL LIVE – Napoli-Roma, De Laurentiis: “Higuain è andato via per sentirsi importante, la Cina? E’un altro pianeta”. Sarri: “Non mi sono mai arreso nella mia vita, sentire queste cose mi hanno fatto girare i coglioni!”

15.41 – Termina la conferenza stampa di Aurelio De Laurentiis

15.40 – ADL conclude così: “Quando acquistai il Napoli non avevo niente, c’erano solo i tifosi. In Inghilterra ci sono solo presidenti ricchi o sceicchi, in America gli imprenditori dell’est stanno spadroneggiando. Ricordo quando alle tre del mattino non riuscivo a vedere il Napoli e mi arrabbiavo poi arrivava qualche cinese e riusciva a farmi vedere la partita. E’ stato lì che mi sonno accorto dell’ignoranza dei cronisti italiani”.

15.31 – ADL sulla Cina: “La Cina è sempre stato un mercato ricco ed aperto. Mio nonno materno fece molti affari sia in Cina che in Giappone id io ho sempre cercato di fare affari in Cina. Quando ero presidente dei produttori il mi vice era cinese, un giorno si mise a strillare dicendo che la Cina era diventata centottesima potenza mondiale e da quel giorno dissi ai miei figli di imparare il cinese”.

15.20 – ADL su Higuain e Hamsik: “Higuain decisi io di prenderlo senza confidarmi con Bigon. Benitez voleva Damiao ma a me non piaceva il suo agente. Gonzalo non era molt considerato dal real quindi andai a prenderlo a 40 milioni. Quando scelsi Sarri fu perchè mi aveva colpito all’Empoli e sapevo che Higuain avrebbe giocato benissimo con lui. A Gennaio  ofrii ad Higuain un contratto più ricco di quello della Juve ma a Marzo il suo agente venne a dirmi che non voleva più stare a Napoli perchè non c’erano calciatori importanti. Con Hamsik ci sto insieme da 10 anni, ci siamo sempre venuti incontro e quando Moratti mi chiamò per averlo risposi che era incedibile”.

15.15 – ADL: “Il Natale azzurro sarà un grande marchio di fabbrica, regaleremo la terza maglia ed una camera a tutti. In Italia non c’è più disponibilità sui ritiri, molte squadre scelgono l’estero ma noi abbiamo stipulato un accordo col Trentino”.

15.12 – ADL: “Sto scrivendo una serie televisiva, si chiamerà “Nonni da Leoni” e farà parte del Natale Azzurro, lo stiamo pubblicizzando”.

15.10 – Sarri lascia la sala stampa

Sarri, il presidente ha parlato di Scudetto entro dieci anni. “Io ho un contratto più corto, mi devo organizzare (ride, ndr)”. Cosa stai provando oltre Gabbiadini? “Abbiamo più soluzioni, dipende dalla partita. Contro squadre chiuse meglio Mertens, contro squadre con difesa alta meglio Callejon in profondità”.

Mister, dove può arrivare il Napoli nel breve e lungo periodo?Abbiamo preso giovani, magari ci faranno bestemmiare per sei mesi, ma nel lungo periodo saranno importanti perchè sono ’94, ’95, ’97. Il limite è giocare solo in un modo”.

Mister, cosa pensa dei complimenti di Ronaldo e Spalletti?
Spalletti è un grande allenatore, ricordate com’era la Roma prima del suo arrivo. Noi dobbiamo crescere in alcune partite dove non siamo al top. Ci sono tanti giovani e dobbiamo tirare fuori le potenzialità, possiamo aprire un ciclo importante”.

Interviene Sarri:
“Sulla Juventus mi hanno sempre chiesto la stessa cosa e ho sempre detto la stessa cosa, perché dopo una sconfitta viene interpretata come una resa? Ho sempre detto che la Juve è come il Bayern in Germania, il PSG e il Barcellona. Questa cosa mi ha fatto girare i coglioni! Io non sono uno che si arrende, altrimenti non arrivavo dalla seconda categoria alla serie A”.

Presidente, Sarri disse che la Juventus è di un altro pianeta. E’ d’accordo? “Le parole di Sarri vanno interpretate, è chiaro che la Juventus degli Agnelli ha una grande storia. Noi non abbiamo ereditato il Napoli, ripartire dalla C mi faceva schifo e tenerezza, ho preso un bambino appena nato per mano, ora da 7 anni siamo in Europa. Noi abbiamo 2 scudetti, non abbiamo una storia della Juve, se siamo riconosciuti è grazie ai nostri tifosi. Senza Ferlaino di cosa parleremmo? Questi 12 anni teniamoceli stretti, questo dico! Per cultura si parla sempre di scudetto, speriamo di vincerlo, ma se ne vinci uno e poi per dieci anni non fai nulla cosa cambia? Datemi 100mln in più di fatturato e vediamo se non vinciamo. Me la giocherò fino alla fine, anche se devo andare in uno stadio che non mi appartiene. Torno allo stadio per amore di Sarri, della squadra, non per amore dell’impianto”.

Presidente, un mese fa disse che non sarebbe più venuto al San Paolo. Ci ha ripensato? Interviene Sarri: “Domani abbiamo bisogno di tutti, faccio un appello ai tifosi: domani lo stadio dovrà essere roba tosta. Aurelio è un tifoso e quindi vale anche per lui”. De Laurentiis: “Se me lo chiede lui…”

Sarri su Gabbiadini: “Non devo dire nulla, altrimenti significherebbe che è cambiato qualcosa. Hanno giocato quasi allo stesso modo. Ci inventeremo qualcosa perché Manolo non può giocare sempre alla lunga, questo spetta a me, a lui solo di giocare. E’ un grande giocatore”. 

Mister, come sta la squadra? “E’ una gara importante per noi. La Roma ha un potenziale offensivo di grande livello, sarà una gara complicata. Spero che la squadra stia bene, Bergamo può aver lasciato qualche incertezza. Noi in queste gare dobbiamo crescere assolutamente. Dobbiamo gestire meglio quando la gara non va nel verso giusto”.

Presidente, un bilancio su questo inizio? “I bilanci si fanno alla fine, come nel cinema: un film che va male poi può esplodere in altri paesi o in home video. Secondo me abbiamo una rosa stra-competitiva, più dell’anno scorso, è capitato questo incidente, ma c’è Gabbiadini e mille altre opportunità. Poi è chiaro che serve tempo per i nuovi.

Sulle parole di Sarri sull’arbitro? Quelli che ti intervistano sono vecchi lupi. Precisai con un comunicato, dopo 12 anni di calcio non posso perdermi a parlare ancora di arbitri. 2-3 anni fa poteva ancora capitarmi, ma la vittoria l’abbiamo avuta con la moviola in campo”.

De Laurentiis dopo 5 mesi è con Sarri: “Eravamo insieme anche in ritiro, mica dobbiamo starci per forza pubblicamente. L’amore non si fa pubblicamente.

Rompe il giacchio subito il presidente De Laurentiis: “Sono stato a lungo in Cina e poi in Inghilterra, queste due esperienze mi hanno fatto capire che c’è tanto amore nei territori internazionali. A Londra ho iniziato anche i presidenti delle leghe americane, c’è grande fermento. I medici americani hanno detto che il football americano fa molto male, quindi già nelle scuole il calcio sta prendendo sempre più piede. A Londra con la baronessa del West Ham, davanti a 600-700 persone dei media, ho notato che non s’è mai cercato il contenuto scandalistico.
Nessuno s’è scandalizzato anche quando ho parlato dei procuratori. Lo dico da sempre, il calcio è obsoleto, non sa parlare chiaramente del futuro. Oggi Veltroni sul Corriere dello Sport ha intervistato Allegri, sottolinea che il giornalismo rischia di essere schiavo i una sindrome, non ama più il racconto dello sport, conta solo la polemica. Non solo nel calcio, ma molto nel calcio. Ho riportato questo perchè mi devo dedicare alla mondializzazione, ma il Napoli mi sta a cuore. Sono venuto qui a fare un patto di collaborazione, non perchè dovete parlare bene di me, ma del calcio in generale. Qualsiasi media propone pagine avvelenate sul calcio, come se fossimo arrivati all’ultimo stadio, con un cancro che non ci lascia speranze. Se amiamo questo mondo del pallone dobbiamo seminare anche per i giovani. A me non cambia nulla, anche se ci tengo al Napoli. Si critica sempre il calcio italiano, ma è il sistema Italia a non funzionare. Non funziona nulla, ma non si cambia”.

14.25 – Tanti giornalisti alla conferenza di vigilia di Napoli-Roma, anche perchè si parlerà del periodo invernale in Trentino, legame che va avanti ormai da sei anni con il ritiro degli azzurri a Dimaro.

14.00 – Siamo in attesa di sviluppi

Buon pomeriggio a tutti i lettori di MondoNapoli.it, benvenuti alla diretta testuale della conferenza stampa di viglia tra Napoli-Roma, di scena domani alle ore 15.00 allo stadio San Paolo. Quest’oggi alle 14.30 circa, dalla sala stampa di Castel Volturno interverranno Marizio Sarri, il presidente De Laurentiis e rappresentanti della Val di Sole. Segui la nostra diretta…

Articolo precedenteSpalletti: “Il Napoli è la miglior squadra delle Serie A per gioco espresso. Complimenti a Sarri e attenzione a Callejon…”
Articolo successivoFOTO – Festa a casa Insigne: si sposa Roberto