Roma-Napoli, che delusione: azzurri vittima del fattore Totti

    Ennesima delusione per il Napoli che non rende giustizia alle prestazioni stagionali dei partenopei. Gli azzurri hanno disputato una fantastica stagione che sarebbe potuta essere completamente diversa se deviazioni, gol all’ultimo minuto e cross diventati gol non avessero condizionato in maniera decisiva l’andamento di tutte le competizioni.

    Difficile da digerire il gol di Naingolann che è stato figlio dell’unico tiro in porta dei giallorossi della ripresa e anche della partita. Napoli vittima del fattore Totti che in questo momento ogni pallone che tocca, alla fine si trasforma in gol e che, anche solo toccando il pallone, infiamma l’Olimpico. Ora però bisogna vedere cosa faranno i capitolini in trasferta, la prossima a Genova.

    Bel gioco e ottima base per il prossimo anno per i partenopei ma manca concretezza: gli azzurri l’anno prossimo quando giocano meglio dell’avversario devono avere la forza di vincere a prescindere da qualunque fattore, continuando ad imporre il proprio gioco e concludendo la partita con almeno un gol in più degli avversari. Vincere sempre, o quasi, quando si gioca bene e, a volte, anche quando si gioca male. Manca solo questo ad un Napoli che resta da record e che, si spera, possa diventare presto vincente, oltre che bello.