Mertens ad un passo dalla storia: la classifica dei marcatori

Domenica pomeriggio nella partita conto il Cagliari Dries Mertens ha realizzato il gol numero 120 da quando veste la maglia del Napoli. Il belga è attualmente alla settima stagione in azzurro ed è vicinissimo a scrivere un importante pezzo di storia con il club. Gli manca infatti un gol per eguagliare il record di 121 reti messe a segno da Marek Hamsik. Ma andiamo a dare uno sguardo alle prime posizioni della classifica all time dei marcatori di sempre del Napoli, precisamente di quelli che hanno superato i 100 gol.

Al 1°posto, come già detto, c’è Marek Hamsik. Lo slovacco, arrivato nel 2007 dal Brescia, ha giocato per 11 stagioni e mezzo con i partenopei, di cui 5 anni trascorsi da capitano. Il tutto prima di lasciare Napoli a gennaio 2019 per trasferirsi in Cina. Da Reja a Donadoni e Mazzarri, da Benitez ad Ancelotti passando per Sarri, dal primo gol contro il Cesena all’ultimo contro la Stella Rossa, una carriera lunghissima in cui Hamsik si è tolto varie soddisfazioni. In maglia azzurra ha vinto due Coppe Italia, tra cui quella del 2012 quando chiuse la finale sul 2-0 contro la Juventus, e una Supercoppa italiana. Nella stagione 2017-18 batté il record di gol di Maradona e salì al primo posto nella classifica all time.

Hamsik per l’appunto è seguito al secondo posto da Dries Mertens, che sbarcò a Napoli nel 2013 dal PSV. Quasi sette anni trascorsi all’ombra del Vesuvio in cui il belga è passato dall’essere un giocatore decisivo a partita in corso ad essere un titolare inamovibile, anche come punta centrale. Proprio l’adattamento in questo ruolo gli ha consentito di diventare capocannoniere del Napoli per due anni di fila. Da poco arrivato a 120 gol, Mertens spera di battere al più presto il record attuale, anche in vista di un possibile addio in estate.

Al 3° posto troviamo Diego Armando Mardona, giocatore che di certo non ha bisogno di presentazioni. L’argentino ha detenuto il record per oltre 25 anni con i suoi 115 gol in 7 stagioni, poi prima Hamsik e poi Mertens lo hanno fatto scivolare in terza posizione. Anche lui come Marek non è stato un centravanti di ruolo, ma è riuscito ugualmente a dare un enorme contributo per la vittoria di due scudetti, una Coppa Uefa, una Coppa Italia e una Supercoppa italiana.

Al 4° posto di questa classifica con 108 gol c’è Attila Sallustro, che è stato uno dei primissimi giocatori della storia del Napoli. Attaccante di origini paraguaiane soprannominato il “Veltro”, ha detenuto fino al 2011 insieme ad altri due giocatori il record di 22 gol messi a segno in un unico campionato.

Al di sotto di Sallustro troviamo un giocatore ben più recente, Edinson Cavani. L’uruguaiano è stato il primo a battere il record del “Veltro” e in totale con il Napoli ha segnato 104 reti. In 3 anni, tutti e tre con Walter Mazzarri come allenatore, Cavani è sempre stato capocannoniere degli azzurri e una volta della Serie A, contribuendo anche alla vittoria di una Coppa Italia. Di sicuro uno degli attaccanti più prolifici nella storia del Napoli, vista soprattutto la durata della sua permanenza.

All’ultimo posto della classifica dei calciatori che hanno superato le 100 marcature c’è Antonio Vojak con 102 gol in 6 stagioni. Anche lui risalente agli albori della storia della squadra, eguagliò i 22 gol di Sallustro appena quattro anni dopo, record battuto poi da Cavani.